Processo Mediaset: Berlusconi assente

Silvio Berlusconi non si presenterà in aula al processo Mediaset dove risulta coinvolto tra gli imputati. Lo hanno confermato i suoi difensori, smentendo le voci di ieri che descrivevano il Premier in arrivo a Milano direzione Palazzo della Giustizia.

Ghedini e il professor Piero Longo confermano che con tutta probabilità il cavaliere non sarà in aula. Il processo però inizierà. Dovrebbero essere ascoltati una serie di testi italiani convocati dalla difesa del premier, il produttore americano Frank Agrama e il manager Daniele Lorenzano ma, a parte un paio di testimoni che hanno fatto sapere di non poter deporre, è ancora incerta la "lista" dei presenti. Pare addirittura che uno dei teste attesi si sia reso irreperibile, anche a telefono. Secondo i giudici il processo è a rischio prescrizione a causa delle rogatorie che chiedono tempi lunghi. Non inizia sotto i migliori auspici insomma, è già una telenovela.

Rumoreggia l'opposizione, le vicende giudiziarie di Berlusconi fanno da collante per il centro-sinistra che all'unisono condanna i comportamenti del Premier  definendoli "poco rispettosi della giustizia". Chiacchiere, pettegolezzi e ipotesi. Una sola cosa è certa, oggi comincia il processo Mediaset e le polemiche sono solo nella loro fase introduttiva.

Aggiungi un commento!