Serie A: Atalanta e Siena volano, La Juve pareggia!

LAZIO – PALERMO  0-0

La Lazio non vola, il Palermo rispetto alle ultime pessime trasferta, porta un ottimo punto a casa. All’Olimpico di Roma termina 0-0 tra biancocelesti e rosanero al termine di 90. Tante palle gol, da una parte e dall’altra. Grande partita dell’estremo difensore del palermo, decisivo nei tanti tentativi dell’attacco biancoceleste. Prosegue il buon momento del Palermo guidato da Mangia che partita dopo partita, conferma di possedere le qualità  per poter continuare a lungo la sua avventura sulla panchina siciliana.

Lazio (4-3-1-2): Marchetti, Konko, Diakitè, Dias, Lulic, Ledesma, Cana (1' st Brocchi), Matuzalem, Hernanes (31' st Sculli), Cisse, Klose. All.: Reja

Palermo (4-4-2): Tzorvas, Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti, Bertolo (14' st Acquah), Barreto, Della Rocca, Zahavi (44' st Bacinovic), Hernandez, Pinilla (19' st Ilicic). All.Mangia
 
Arbitro: Gervasoni di Mantova
 
Ammoniti: Cana, Migliaccio e Matuzalem
 
ATALANTA – NOVARA 2-1
 
Terza vittoria consecutiva della Atalanta che sale a quota 4 ma che senza penalizzazione sarebbe prima da sola in classifica con 10 punti. Gran partita della Atalanta  al 34' passa in vantaggio con Schelotto. Il Novara non entra in partita e al 59' Cigarini raddoppia con un bel destro da fuori. Tesser si gioca il tutto per tutto e passa al tridente pesante con Jeda, Granoche e Meggiorini supportati da Rigoni. Questi cambiamenti portano i suoi frutti, perché all'88' Porcari accorcia le distanze. Al 92' Granoche ci sarebbe anche  il 2-2, ma l'arbitro annulla. Dalle immagini di Mediaset il fuorigioco è inesistente.
 

Atalanta (4-4-2): Consigli, Masiello, Manfredini, Capelli, Bellini, Schelotto (20' st Bonaventura), Cigarini, Brighi, Padoin, Denis (34' st Tiribocchi), Gabbiadini (17' st Moralez). All.: Colantuono

Novara (4-3-1-2): Ujkani, Dellafiore, Lisuzzo, Paci, Gemiti; Porcari, Radovanovic (12' st Giorgi), Rigoni; Mazzarani (22' st Granoche); Morimoto (16' st Jeda), Meggiorini. All.: Tesser

Arbitro: Ostinelli di Como

Ammoniti: Radovanovic, Brighi, Capelli, Cigarini, Masiello
 
Marcatori:34' pt Schelotto, nel st al 14' Cigarini, al 44' Porcari
 
CATANIA – JUVE 1-1
 
Secondo pareggio consecutivo per la Juventus che al Massimino pareggia contro un ottimo Catania. Pareggio giusto al termine di una partita giocata ad altri ritmi dove entrambe le squadre potevano segnare il gol decisivo per portare i tre punti a casa .Rossoazzurri in vantaggio con Bergessio al 19’ del primo tempo su un assist di Gomez. La Juve perviene al pareggio al 55’ con Krasic. I bianconeri hanno la  possibilità di vincere la partita, ma Del Piero e Vidal si divorano due clamorose occasioni da gol.
 

CATANIA: Andujar; Alvarez (29’ pt Marchese), Bellusci, Spolli, Capuano; Del Vecchio, Almiron (21’ st Ledesma), Lodi; Gomez, Bergessio (33’ st Suazo), Catellani. All.:Montella.

JUVENTUS
: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Grosso; Pirlo; Krasic, Marchisio (36’ st Quagliarella), Vidal, Elia (1’ st Pepe); Matri (28’ st Del Piero) All.: Conte

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

AMMONITI: Marchisio 16’ pt, Chiellini 25’ pt, Almiron 7’ st, Capuano 15’ st, 29’ st Vidal

Marcatori: Bergessio 22’ pt, Krasic 4’ st

SIENA – LECCE 3-0

Il Siena di Sannino conquista  il primo successo in campionato, la squadra ha giocato una bellissima partita collettiva. Quadrato in difesa, ordinato in fase di possesso e pungente dalla trequarti in su, il Siena di Sannino ripropone le buone cose mostrate nel turno infrasettimanale all’Olimpico, si conferma squadra in grande forma. Destro apre le marcature in avvio raccogliendo di testa un assist di punizione di D’Agostino. Il raddoppio di Calaio a inizio ripresa. Il Lecce resta in 10 al 62’ per l’espulsione di Esposito e Calaiò può calare il tris al 70’ pennellando un pallonetto stupendo.

Siena (4-4-2): Brkic, Vitiello, Terzi, Rossettini, Rossi, Mannini (36' st Grossi), D'Agostino (26' st Vergassola), Gazzi, Brienza, Calaiò (29' st Reginaldo), Destro. All.: Sannino

Lecce (4-2-3-1): J ulio Sergio , Cuadrado, Tomovic, Esposito, Mesbah, Giacomazzi, Obodo, Piatti, Bertolacci (8' st Di Michele), Pasquato (19' st Strasser), Corvia (25' st Ofere). All.: Di Francesco
 
Arbitro: Doveri di Roma
 
Espulsi: Esposito al 17' st per doppia ammonizione
 
Ammoniti: Tomovic, D'Agostino, Destro
 
Marcatori: pt 6' Destro; nel st 8' e 25' Calaiò
 
 
CAGLIARI – UDINESE 0-0
 
Nessun gol al Sant'Elia, dove il Cagliari non riesce a trovare uno spiraglio decisivo. Dopo un avvio  equilibrato, i sardi di Ficcadenti prendono il controllo del gioco e nella ripresa a tratti dominano la partita. L'occasione migliore capita al 78', quando T.Ribeiro mette sulla testa di Larrivey una palla d'oro, sprecata però dall'attaccante argentino. L'Udinese porta a casa un ottimo punto per rimanere in alta classifica.
 
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi, Pisano, Canini, Astori, Agostini, Biondini, Conti, Nainggolan (38' Ekdal), Cossu (20' st Ibarbo), Nenè (1' st Larrivey), Ribeiro. All.: Ficcadenti
 
Udinese (3-5-1-1): Handanovic, Benatia, Danilo, Domizzi (40' Ekstrand), Isla, Badu, Pinzi, Asamoah, Armero, Torje. All.: Guidolin
 
Arbitro: De Marco di Chiavari
 
Ammoniti:    Pinzi ,   Armero, Domizzi, Fabbrini, Badu e Biondini

 
CLASSIFICA:
Udinese 8; Juventus 8; Cagliari 7; Chievo 7, Genoa 7, Napoli 7, Fiorentina 7; Palermo 7; Milan 5; Lazio 5; Siena 5; Atalanta 4; Inter 4, Novara 4, Catania 4; Lecce 3, Parma 3; Roma 2, Bologna 1; Cesena 0. (Atalanta 6 punti di penalizzazione).