Venere, il Sole e la profezia dei Maya


Simile ad un punto buio, Venere, fra la mezzanotte e l’alba di domani 6 giugno si allineerà con il Sole e la Terra e dai nostri cieli lo vedremo sfilare davanti al disco solare.
Un evento astronomico imperdibile visto che il prossimo transito del secondo pianeta del Sitema Solare avverrà tra 105 anni, ovvero l’11 dicembre del 2117.
Per la prima volta questo fenomeno verrà osservato anche dallo spazio e documentato dagli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale e dalla Nasa.
Sulla Terra, il punto favorito per l’osservazione del transito di Venere, saranno gli Stati Uniti al tramonto e le località dell’Oceano Pacifico, mentre in Europa il transito sarà visibile solo nelle sue fasi finali.

In Italia

La nostra penisola sarà interessata dal fenomeno tra le 5 e le 6 del mattino, condizioni meteorologiche favorevoli permettendo, dove saranno favorite le zone del Nord Est.
A Trieste, dove durerà qualche minuto in più avrà inizio alle 5:17, a Napoli alle 5:32, a Roma alle 5:35 e a Milano alle 5:36.
Infine a Cagliari sarà visibile alle 5:57.

Attenzione !!!
Anche se il Sole sarà basso sull’orizzonte è fondamentale non osservarlo mai direttamente, ma solo attraverso vetri protettivi specifici, come per le eclissi di Sole, altrimenti si rischiano serie conseguenze per gli occhi.

I Maya
L’occasione non poteva che stuzzicare la fantasia dei burloni e dei fanatici della profezia Maya, quella che vuole la fine del mondo fissata al 21 dicembre.
Sui siti web e sui social network in queste ore si vocifera sul fatto che questo allineamento potrebbe anticipare la fine del genere umano.
Staremo a vedere!

Aggiungi un commento!