Germania, governo di copioni. Dimesso il ministro dell’Istruzione

annette-schavan-merkel-dimessa-per-aver-copiato-la-tesi-di-dottorato

GERMANIA – Si è dimessa oggi dal suo incarico di ministro dell’Istruzione tedesca Annette Schavan, accusata di plagio per aver copiato la tesi del dottorato all’università di Dusseldorf, che ha ritirato il titolo martedì. E a questo punto, la cancelliera Angela Merkel non ha potuto fare altro che accettare, a ‘malincuore‘, le dimissioni. Ovviamente l’ormai ex ministro non riesce a digerire tutta la questione e dichiara: «Non accetto la decisione dell’Università. Non ho né copiato né ingannato, queste accuse mi hanno colpito profondamente». Intanto al posto di Schavan, Angela Merkel ha subito nominato come ministro dell’Istruzione e della Ricerca un’altra giovane astro nascente venuta dall’est come la cancelliera stessa. Si chiama Johanna Wanka, è nata in Sassonia (il più ricco avanzato e industrializzato dei cinque Stati dell’ex Ddr) ed è stata ministro prima nel Brandeburgo, poi in Bassa Sassonia.

Un caso analogo, sempre in Germania, accadde più di un anno fa, marzo 2011. Il ministro della Difesa tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg, stella nascente della Cdu si dimise  a seguito del cosiddetto copygate. All’epoca, come oggi, Guttenberg era stato accusato di aver copiato gran parte della sua tesi di dottorato.
All’epoca l’ex ministro rilasciò delle dichiarazioni molto sentite a differenza di quelle della Schavan:  «Non si lascia facilmente un incarico che si è svolto con il cuore» precisando di non essersi dimesso per la vicenda in sé, ma perché il peso dello scandalo sarebbe poi ricaduto su tutti i militari. Tutti i media focalizzarono l’attenzione sulla sua persona e sulla sua tesi di dottorato invece di concentrarsi sui soldati feriti o uccisi in Afghanistan.

Tuttavia sono decisioni che fanno onore al Governo tedesco. In Italia c’è la ‘crème de la crème‘ tra le poltrone di Montecitorio, ma nessuno è così rapido nel rassegnare le dimissioni e vergognarsi delle proprie azioni.

Aggiungi un commento!