Elezioni: boom astensioni, Roma andrà al ballottaggio.

elezioni-comunali

Grande boom dell’astensionismo alle appena trascorse elezioni comunali. Una persona su due non è andata a votare e ora undici Comuni italiani andranno al ballottaggio. Un vero e proprio crollo quello subito dal Movimento 5 Stelle con il candidato De Vito che è riuscito a raggiungere soltanto il 12,4% dei voti nella corsa al Campidoglio.

Roma andrà al ballottaggio che si svolgerà il 9 e il 10 giugno prossimi. La sfida decisiva avverrà tra il candidato di centrosinistra, Ignazio Marino che ha raggiunto il 42,6% dei voti e il sindaco uscente, Gianni Alemanno che è riuscito ad arrivare al 30,3%. Al ballottaggio andranno anche Brescia, Ancona, Viterbo, Treviso, Avellino, Barletta, Iglesias, Imperia, Lodi e Siena.

A Vicenza invece il sindaco è stato proclamato al primo turno. Achille Variati, sindaco uscente, ha raggiunto il 53,47% dei voti battendo la sfidante Manuela Dal Lago. A Sondrio è stato riconfermato Alcide Molteni del centrosinistra con il 53,68% dei voti. A Pisa pure è stato riconfermato il sindaco uscente Marco Filippeschi, con il 53,48% dei voti. A Isernia invece Luigi Brasiello del centrosinistra, con il 50,54% ha sbaragliato l’ex sindaco, Giacomo D’Apollonio. A Massa Alessandro Volpi, del centrosinistra, è il nuovo sindaco avendo ottenuto il 54,17% dei voti.

 

Aggiungi un commento!