Berlusconi: governo avanti, Pdl unito, ma a settembre Forza Italia

berlusconi-pdl-forza-italia

Necessario decidere una strategia alla luce della decisione presa dalla Cassazione di indire il processo a Berlusconi nell’ambito della vicenda Mediaset il prossimo 30 luglio. A Palazzo Grazioli si è riunito il Pdl per decretare il da farsi. “Porteremo a termine i provvedimenti sull’Imu e sull’Iva. Nessuna divisione tra falchi e colombe. Dalle riunioni dei gruppi è emerso che siamo tutti uniti. E siamo preoccupati per la situazione“, ha detto Berlusconi. In base a quanto è stato riferito l’ex premier avrebbe incitato il suo partito a restare fortemente unito perché “questo non è il momento di divisioni e di spaccature“. Il governo quindi andrà avanti adempiendo agli obiettivi preposti e il Pdl sarà una coalizione forte e unita. Berlusconi intervenendo all’Ufficio di Presidenza del Pdl ha poi annunciato che a settembre ci sarà il lancio del nuovo partito che avrà il nome di Forza Italia.

Silvio Berlusconi intervenendo all’Ufficio di presidenza del Pdl. “Chiederò il cambio di nome come richiamo all’ideale del Popolo dei moderati“.”Il nome Forza Italia emoziona di più del Pdl“. Queste le parole del Cavaliere. Intanto in una nota del Pdl si legge che Berlusconi “non ha mai detto e neppure pensato, come gli viene erroneamente attribuito, che l’accelerazione dei processi che lo riguardano sia responsabilità di ‘una parte della maggioranza contraria alle larghe intese‘. Ha detto invece che c’è chi non vuole un governo di pacificazione, senza riferirsi o accusare in alcun modo l’attuale maggioranza“.

 

 

 

Aggiungi un commento!