La città invasa dalle blatte: a Napoli in forte aumento le vendite di insetticida e zanzariere

NAPOLI – La calda e afosa estate partenopea, porta dietro di se non pochi disagi; oltre al caldo asfissiante, la città deve fare i conti con il degrado di sempre.  Tantissime sono le emergenze che asfissiano il territorio, ma dalla giunta comunale  non giungono segnali incoraggianti, anzi, si continua a dire che tutto va bene, come le recenti affermazioni del vice sindaco Sodano, capace di negare la realtà, forse colpa del solleone.   Come ogni anno, la città è invasa dalle blatte, a conferma che è mancato, nei mesi scorsi, un adeguato piano per prevenire questa cronica emergenza. Nel frattempo, sul territorio non si notano azioni di disinfestazione e bonifica delle strade, anzi, si notano rifiuti depositati in pieno giorno, soprattutto nei vicoli di via Toledo e dei Quartieri Spagnoli. Orde di scarafaggi rossi alati, entrano nelle case, col rischio che depositino anche il loro carico di uova. Si tratta di una battaglia persa in partenza, vista la mancanza d’interventi adeguati e qualificati.

La città invasa dalle blatte: a Napoli in forte aumento le vendite di insetticida e zanzariere

Nel salotto buono della città si notano lunghe strisce bianche che non servono per delimitare le corsie stradali, ma per creare un argine contro la voracità di questi insetti. All’esterno degli edifici e nei pressi dei tombini fognari, i cittadini scaricano chili d’insetticida, sperando di bloccare la fuoriuscita delle blatte.  Si tratta di una vera e propria emergenza, soprattutto in via Forno vecchio, nella zona di Montesanto, nella Pignasecca e nei vicoli a ridosso di Cisterna dell’olio. Allucinante ciò che accade nel dedalo di vicoli a ridosso di via Toledo: ai Quartieri Spagnoli, dove degrado e abbandono rappresentano la norma, la gente s’inventa di tutto in modo da evitare l’invasione dei bassi da parte delle blatte. Ma ai Quartieri il pericolo è rappresentano anche dai topi, che si aggirano indisturbati tra la spazzatura e le auto in sosta vietata.  In una recente intervista, il vice sindaco Sodano afferma il contrario, in città non esiste un’emergenza blatte, e che questi insetti si aggirino tra di noi è normale, la colpa è del caldo, non certo dell’incapacità della giunta comunale ad affrontare i normali problemi che affliggono la città in questo periodo.

Aggiungi un commento!