Alluvione in Sardegna: proclamato lutto nazionale

SARDEGNA– E’ stato proclamato dal Consiglio dei ministri il lutto nazionale in memoria della tragedia accaduta in seguito all’alluvione che ha colpito la Sardegna nei giorni scorsi. Al termine del Cda il Presidente del consiglio, Enrico Letta, ha infatti dichiarato: ‘Sentiamo una voglia di partecipare da parte dell’intera comunità nazionale alla tragedia che è accaduta in Sardegna. Ora non dobbiamo lasciare soli” i cittadini colpiti.

Intanto è stata raggiunta una cospicua cifra da destinare agli aiuti in Sardegna. Il Consiglio Regionale della Sardegna ha messo a disposizione 1,3 milioni di euro mentre nell’aula del Consiglio sono stati recuperati 530 mila euro dai fondi destinati ai gruppi.  La Protezione sta intanto continuando a svolgere un efficace lavoro. “Anche oggi ho letto cose disdicevoli, sembra che voglio accusare e scaricare: io mi picco di voler ribadire quelle che sono le leggi, se non si capisce di chi sono le responsabilità ci adeguiamo allo sport di tutti responsabili, nessuno responsabile. Basta accuse e difese generalizzate“. Questo è quanto ha detto il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, alla conferenza delle Regioni convocata in via del tutto straordinaria sull’emergenza in Sardegna. Dopo la catastrofe in Sardegna sono scattate due inchieste per disastro colposo, una nella Procura della Repubblica di Tempio Pausania, l’altra in quella di Nuoro.