Rimini: anziano si spara e il 118 pensa sia morto. Respirava ancora

RIMINI – E’ stata aperta un’inchiesta sul caso dell’anziano di 79 anni che dopo essersi sparato nella sua abitazione di San Vito, frazione della città romagnola, è stato creduto morto dal 118.

rimini-san-vito

Una volta giunto il medico legale, però, ha appurato che l’anziano respirava ancora e ha immediatamente richiamato l’ambulanza. Nonostante sia giunto il secondo soccorso, il 79enne è deceduto prima di giungere in ospedale e l’Asl di Rimini ha aperto un’inchiesta per accertare il rispetto delle procedure da parte del personale sanitario.