Verona, rimprovera 6 bulli sull’autobus:ragazzina di 14 anni aggredita

bullismo_verona

VERONA – Si torna a parlare di bullismo, questa volta a Verona. Una ragazza di 14 anni, infatti, è stata aggredita da un gruppo di 6 bulli. La sua colpa? Aver rimproverato i sei ragazzi perché urlavano e insultavano i passeggeri di un autobus. Da qui la reazione di cinque ragazzine e un ragazzino di 15 anni che, scesi dall’autobus, hanno iniziato a spintonare e tirare i capelli alla quattordicenne. La situazione è degenerata quando una componente del gruppo di bulli ha graffiato l’adolescente sul viso, procurandole una profonda ferita sulla guancia sinistra. A questo  punto la ragazzina ha deciso di rivolgersi alla madre. Ricoverata in ospedale con vaste contusioni, guarirà in 10 giorni. Intanto i carabinieri hanno identificato e denunciato i sei teppisti, tutti tra i 14 e i 19 anni, che dovranno rispondere all’accusa di lesioni personali aggravate e ingiuria.

Secondo quanto accertato, i 6 bulli prendevano ogni giorno quell’autobus per raggiungere dalla provincia scaligera una scuola superiore di Verona. Gli atti di vandalismo nei confronti dei passeggeri avvenivano quotidianamente. Quando la ragazzina si è ribellata, i bulli non hanno sopportato l’affronto. La quattordicenne, inoltre, già a fine ottobre, avendo visto su un social network un video in cui gli stessi teppisti avevano registrato i loro comportamenti, aveva lasciato un commento in cui chiedeva di non disturbare più gli altri passeggeri. Da quel commento erano nati altri commenti minacciosi verso la coraggiosa ragazzina, concretizzatesi poi nell’aggressione.