Secondigliano, un quartiere assediato dalla malavita e abbandonato dallo Stato

Nonostante le tante promesse della giunta De Magistris e della locale municipalità, Secondigliano resta un quartiere a rischio, assediato dalla malavita e dalla droga, nonostante i numerosi interventi  che le forze dell’ordine hanno realizzato negli ultimi anni per stroncare ogni sorta di traffico illecito.

Secondigliano, un quartiere assediato dalla malavita e abbandonato dallo Stato

I queste settimane nuove e preoccupanti denunce sono  giunte dai residenti di via Monte Nevoso, nella zona del rione Berlingieri, che da  tempo hanno denunciato alle istituzioni locali ciò che accade nello spazio antistante i civici 9 e 11.

Ogni giorno, appena fa buio la zona e l’area verde circostante diventano di predominio dei teppisti del quartiere e di quelli limitrofi.
I cittadini sono costretti a sopportare ogni sorta di violenza: spaccio di droga, tossici che si ubriacano, assalto ai portoni dei palazzi e alle finestre di chi  abita ai piani bassi, continue molestie nei confronti di donne di ogni età, auto e motorini danneggiati o rubati.

“ Qualcuno aspetta la tragedia o che qualche teppista usi violenza contro qualche nostra figlia” ha denunciato Maria, un’anziana donna che abita nel quartiere , “ siamo abbandonati a noi stessi, basta vedere i rifiuti che non sono raccolti e le strade che l’Asia non provvede a spazzare”.

Per i residenti non c’è pace neanche di notte, poiché delinquenti e tossicodipendenti occupano l’area sino alle cinque del mattino, lanciando contro auto e balconi bottiglie di birra  vuote. Da diverse settimane sono state inviate numerose segnalazioni alla locale municipalità e alle forze dell’ordine per chiedere maggiori controlli soprattutto di sera . In un documento che sarà inviato al comune di Napoli, i cittadini chiedono un costante pattugliamento delle aree interne, in modo da scoraggiare ogni forma d’illegalità, e una maggiore presenza della Polizia Municipale assente in questa parte di Secondigliano. Numerosi cittadini che hanno provato a protestare la sera contro queste bande sono stati minacciati, ed hanno subito gravi ritorsioni, ritrovandosi con auto danneggiate e vetri di finestre e balconi rotti. Gran parte delle proteste sono rivolte nei confronti della municipalità di Secondigliano, da sempre assente in queste zone interne del quartiere, mentre l’amministrazione comunale è latitante. Ormai la gente di via Monte Nevoso ha paura di uscire di casa appena cala la sera a causa delle tante risse che si scatenano tra le bande che presidiano il rione.

Aggiungi un commento!