Tutti contro ‘Candy Crush Saga’: nato il movimento contro il marchio

candy-crush-caramelle-saga-king-trucchi

CANDY CRUSH SAGA – Ancora non ci capacitiamo come l’azienda King.com, fondata dall’italiano Riccardo Zacconi, sia riuscita ad ottenere, dopo anni di trattative, il copyright sull’unica parola ‘Candy’ e non con l’insieme di più parole, come appunto è il nome del noto gioco Candy Crush Saga. Fatto sta, che con tale mossa, è riuscito ad eliminare e abbattere tutta la concorrenza. Il gioco di caramelle che da più di un anno è in vetta alle classifiche dei puzzle game più scaricati sia da AppStore che dal Google Play, fa piazza pulita di tutte le app che solo provano ad affiancare al titolo del proprio game la parola ‘Candy’. Bannate anche tutte le applicazioni di fan che in qualche modo, aiutano il gioco ad espandersi, fornendo suggerimenti sul superamento dei livelli. Eliminate anche quelle più innocue che non riprendono loghi e contesti del gioco ufficiale di Candy Crush.

candy-jam-contro-candy-crush-saga

La richiesta dell’azienda King.com è stata approvata dallo United States Patent and Trademark Office, dunque, per ora, a sfruttare la parola ‘candy’ sarà solo ed esclusivamente l’azienda dell’italiano. Tuttavia questa decisione non è andata giù da ‘milioni di sviluppatori’ che sono stati contattati dai legali dell’azienda per rimuovere le app che avessero un nome contenente la parola ‘tanto dolce’ ormai coperta da un copyright esclusivo.
L’esempio assurdo riguarda la softwarehouse che è stata costretta a cambiare il nome del proprio game ‘The banner saga‘ perchè coperto parzialmente da copyright. A questo punto, gli sviluppatori amareggiati e agguerriti, hanno creato un vero e proprio movimento contro la società King: Candy Jam. Un App Store che ha lo scopo di raggruppare tutti i giochi che contengono la parola Candy. E noi vi consigliamo di vistare questo store visto che ci sono delle app davvero valide bannate dal GooglePlay in primis. Tuttavia Zacconi dichiara che la sua società assolutamente “non sta cercando di controllare l’uso della parola Candy nel mondo”, ma sta solo cercando di “prevenire il fatto che altri creino app che capitalizzano sul successo ottenuto dal nostro titolo” (per la serie “qui lo dico, qui lo nego”, ndr). Tali parole però contraddicono il fatto che ora su Candy Jam, il gruppo anti-King.com attualmente raccoglie più di 300 applicazioni come: Shew It Down: Candy Crap Saga, CanDieCanDieCanDie, ThisGameIsNotAboutCandy, CANDY on the EDGE, Candy Escape Goat Saga, Candy Crush SEGA, Don’t Let the Candies Crush You  e altre ancora.

Questa è la guerra delle caramelle on line, e siamo solo all’inizio!