Marò: accettato ricorso contro la Nia, il processo viene sospeso

india-marò-processo

Accettato il ricorso dei due Marò italianiMassimiliano Latorre e Salvatore Girone. La Corte suprema indiana ha ammesso il ricorso dei due militari, fucilieri della marina, contro la Nia, la polizia antiterrorismo che l’accusa voleva proporre per valutare il caso dei due marò un atto a stampo terroristico. E’ stato quindi sospeso il processo a loro carico indetto presso il tribunale speciale.

Secondo quanto riporta l’Ansa, si apprende da alcune fonti legali, al termine dell’udienza, che il ricorso contesta in toto il diritto dell’India a condurre l’inchiesta e a giudicare i marò Lo Stato italiano era già riuscito ad accantonare la possibilità che nei confronti dei due marò fosse attuata la Sua Act, la legge antiterrorismo che prevedeva la pena di morte ed ora l’accettazione del ricorso è un’autentica vittoria. Si attende intanto la prossima udienza che si terrà tra quattro settimane.