Cuneese, 41enne ucciso a colpi di spranga: l’omicida confessa

cuneese-impresario-ucciso-a-colpi-di-sprangaEnnesima storia di omicidio. La vicenda è accaduta a Genola, un piccolo centro nelle vicinanze di Savigliano, nel Cuneese. Un uomo è stato trovato morto in strada, e il colpevole si è già consegnato all’arma. La vittima è un uomo di 41 anni, Massimo Scialabba, un impresario, e sarebbe stato ucciso a colpi di spranga, trovato poi esanime nel parcheggio del condominio in cui abitava. Alcuni testimoni hanno anche raccontato alle forze dell’ordine di aver udito delle urla proprio dallo stesso parcheggio del condominio di via Aldo Moro.

Intanto i carabinieri hanno ritrovato anche la spranga che il presunto omicida avrebbe utilizzato per compiere il delitto. Le forze dell’ordine, da una prima ricostruzione, dichiarano che l’uomo ha tentato di fuggire via salendo nella propria auto, ma non ce l’ha fatta e il cadavere presenta ferite sul volto e su tutto il corpo. Non si hanno ancora notizie precise sull’identità dell’assassino, ma dovrebbe essere un uomo italiano che in questo momento si trova nella caserma dei carabinieri di Savigliano sotto interrogatorio.