Usa: polemica per il nuovo distributore automatico di proiettili

usa-distributore-automatico-di-proiettili

Si tratta dell’ennesima americanata incontrollata. E stavolta non basta storcere il naso, perché si tratta di un’idea pessima! Negli States siamo abituati a ritrovarci davanti non solo distributori automatici per snack e bevande, ma anche distributori di baugette o di marijuana, ma addirittura pensare di installare un distributore automatico che fornisce proiettili è davvero troppo. E’ del tutto simile a quelli tradizionali, ma al posto di merendine e bibite contiene dei proiettili sia per pistole che per fucile.

Il distributore inquietanto è stato installato nella Contea di Beaver in Pennsylvania e fornisce un’ampia varietà di proiettili al “consumatore”. Sam Piccinini, l’uomo che lo ha ideato, dichiara: “Il distributore vende praticamente tutto dal 22 long rifle, al 45 long colt e ogni calibro standard tra i due: 380, 9, 40, 45, 357 Sig. Fabbrico ogni proiettile con le mie mani”. Le munizioni non sono rivestite di rame visto che il “Beaver Valley Rifle and Pistol Club” non consente ai suoi frequentatori l’utilizzo di proiettili “camiciati”.

POLEMICHE – Ovviamente i cittadini più prudenti non sono d’accordo con questa trovata commerciale anche a fronte delle restrizioni nei confronti di chi può usufruire o meno del servizio. Infatti il distributore si trova nei pressi del club per aiutare i soci a trovare questo tipo di munizioni che hanno un rivestimento non comune rispetto ai proiettili tradizionali. Inoltre è stato installato dietro a porte chiuse dove solo i soci del club, con apposito codice segreto, può accedere al distributore. Tuttavia, nonostante le misure di sicurezza, i cittadini  nella Contea di Beaver in Pennsylvania non si sentono affatto tranquilli.