Arisa si sfoga contro i troll: ecco i rimedi contro la rabbia

Arisa e i litigi su Facebook con i propri fanAlla fine la povera Arisa è stata costretta ad intervenire contro tutti quei troll disturbatori che hanno invaso la sua pagina Facebook dopo aver postato una serie di foto e video che la ritraevano, definendoli xenofobi, con la paura del diverso. Ora non si è limitata a rispondere ai commenti ma ha postato un lungo post, dopo il video che ha postato in cui la riprendeva mentre mangiava un gelato “turco gommoso” e dispensa così consigli di come smaltire la rabbia: facendo lo squat, ma soprattutto “fare l’amore”.

Comunque vorrei dare una sbirciatina ai vostri profili.. Quanti di voi additanti di ingiustizie immonde fanno gli stronzi sulla mia pagina? Tanti. Questa è xenofobia. La paura del diverso. Cugina dell’omofobia..riempitevi pure la bocca di belle parole. Poi tornate nelle vostre stanzette umide e puzzone e cominciate col ditino sudicio a scrivere merdate sulla mia pagina e su quella di tanti altri.Non siete tanto diversi da chi scrive “frocio” a Mika su un cartellone per strada.
Quanta rabbia c’è in ogni insulto che leggo? Troppa. Si può sapere perchè non la usate in modo diverso?
Fate ginnastica. Io quando sto per incazzarmi con qualcuno vado in bagno e faccio squat. 10 se sono mediamente arrabbiata, 14 se mi sento molto arrabbiata 18 se proprio non reggo chi causa la mia rabbia. Non litigo con nessuno e il mio sedere sta su?
Poi..
Fare l’amore. Fate l’amore. È rilassante e poi solidifica il rapporto. Se siete single l’autoerotismo è una buona alternativa. ?
Concedetevi qualche prelibatezza ogni tanto. Una fetta di torta, un gelatino. Tenete sempre una cosa dolce a portata di mano. Quando sentite che il vostro tasso di aciditá sta per salire buttate giù uno zuccherino e tutto diventa più bello.?

Boh???

Posted by Arisa on Lunedì 10 agosto 2015

Continua poi circa i rimedi e degli avvertimenti di chi è più in su di noi e su un taccuino segna tutte le cattiverie che le persone compiono nei confronti del prossimo prima ad arrivare al ban definitivo di utenti che si rendono protagonisti di frasi moleste e offensive.

Ultimo rimedio all’acidità, non meno importante degli altri : ringraziate il cielo e pensate ogni tanto che potrebbe essere che in mezzo a noi c’è un Signore che non è mai nato e ?mai morirà, con un bloc notes in mano, che segna tutto, a cui non sfugge niente riguardo a nessuno di noi. Volete che vi mandi al piano di sotto a farvi brasare le chiappe?? Secondo me non è piacevole. Datevi una calmata. “Ama il prossimo tuo come Te stesso e fallo adesso”.. Se no poi ti brasa!!
Lui, e io vi blocco. Tutti.
Si chiama selezione naturale.
Cacchio vi devo dire tutto!!
Ahahagahah?
Notte