Rimini, allarme stupri: tre violenze in tre giorni

rimini-spiaggia-stupri-miramareNon è da prendere sottogamba ciò che sta accadendo a Rimini in questi giorni. E’ allarme stupri: se ne sono verificati tre in soli tre giorni. A denunciare la violenza, stavolta, è una ragazza di 19 anni. La ragazza è stata trovata da un passante, sulla battigia, davanti allo stabilimento balneare Miramare. Accompagnata in ospedale ha poi denunciato ai carabinieri lo stupro, così il personale medico ha riscontrato delle lesioni compatibili con la violenza. Tuttavia la ragazza non è stata in grado di fornire ulteriori dettagli. Dall’analisi del sangue, invece, risulta positiva ad un tasso alcolico superiore a 2.

 

Pochi giorni fa è sono stati denunciati altri due casi di violenze sessuali, sempre a Rimini. La notte di Ferragosto, una ragazza di 20 anni, milanese, è stata violentata anche lei a Miramare. Si trovava in spiaggia per cercare gli amici, ma qui è stata avvicinata dall’uomo che l’ha violentata. Lo stupratore è riuscito a scappare nonostante le grida della ragazza che ha attirato i passanti. La 2oenne ha descritto un uomo di colore con le treccine, attualmente ricercato dalla polizia. Nella stessa notte è stata violentata un’altra ragazza, di 24 anni, anche lei aggredita sulla battigia da un marocchino di 39 anni, che è stato per fortuna arrestato dalla polizia. In questo caso la violenza sessuale non è stata consumata perché la ragazza è riuscita a scappare e a lanciare l’allarme e l’uomo è stato acciuffato poco distante dove stava per avvenire la violenza.