Papa Francesco a New York: prega per la strage de La Mecca

Papa Francesco a New York a pregare per la strage de La Mecca

E’ stato accolto sulle note della canzone “New York, New York”: il Papa a Manhattan, in visita alla grande mela per pregare per ciò che accaduto durante la strage de La Mecca “Sono vicino ai fratelli mussulmani”, ha dichiarato il Pontefice.

Una folla oceanica ha accolto il Papa a New York, sulla Fifth Avenue, all’altezza della Trump Tower, era impossibile muoversi anche a passo d’uomo. Qui, Papa Francesco, è sceso dalla Fiat 500L e salito poi sulla “papamobile” per salutare tutti i fedeli, e non, accorsi a migliaia per vederlo. Poi è giunto alla cattedrale di San Patrizio.

Poi la preghiera, il motivo per il quale si è recato negli States, pere esprimere la sua “vicinanza ai fratelli musulmani dinanzi alla tragedia che i loro popolo ha sofferto alla Mecca“. “In questo momento di preghiera mi unisco e ci uniamo nella supplica a Dio padre nostro onnipotente e misericordioso”, ha detto durante i Vespri nella cattedrale di San Patrizio.