Buco nero divora una stella, osservati per la prima volta

Un buco nero divora una stella, è un fenomeno più unico che raro, ma non impossibile. Per la prima volta in assoluto gli scienziati hanno potuto osservare e fotografare questo evento avvenuto a 300 milioni di anni luce dalla nostra galassia, dove un buco nero ha prima “mangiato” e poi “vomitato” una stella dalle dimensioni del nostro Sole.

Buco nero divora una stella, osservati per la prima volta

Alcuni giorni fa, un gruppo di ricercatori guidati dall’astrofisico Sjoert van Velzen, membro del team di Hubble della Johns Hopkins University, ha registrato con gli strumenti, il momento in cui una piccola stella è stata letteralmente divorata da un buco nero.
Il ricercatore ha spiegato che è la prima volta che hanno visto qualcosa dalla distruzione stellare seguita da una fuoriuscita conica, detta anche ‘jet’, e l’hanno vista avvenire nel giro di diversi mesi.
“Gli sforzi precedenti per trovare le prove di questi getti, inclusi i miei, erano sempre arrivati in ritardo” ha concluso poi lo scienziato.

Un buco nero (black hole in inglese) è una regione dello spaziotempo con un campo gravitazionale così forte e intenso che nulla al suo interno può sfuggire all’esterno, nemmeno la luce.
Quando una stella finisce in un black hole, viene disintegrata da quelle che i ricercatori definiscono “maree gravitazionali”. Il gas della stella così va a formare un disco di accrescimento che, vorticando attorno al buco nero, raggiunge temperature vicine ai milioni di grado. «A quel punto -spiegano gli scienziati- il gas situato nella zona interna del disco forma una spirale diretta verso il buco nero, dove il rapido moto orbitale ne amplifica il campo magnetico, dando così origine a una sorta di doppio imbuto attraverso il quale alcune particelle riescono a sfuggire in direzioni opposte. Ne risultano getti di materia prossimi alla velocità della luce».

Aggiungi un commento!