In Cina boom di vendite per le bottiglie di aria fresca dal Canada

In Cina boom di vendite per le bottiglie di aria fresca dal Canada. Dopo che Pechino nella settimana del 7 dicembre ha lanciato il suo primo allarme rosso della storia cinese per gli alti livelli di smog, la richiesta di aria pura e il conseguente mercato sono cresciuti improvvisamente nelle zone più colpite dalla presenza di polveri sottili del paese.

In Cina boom di vendite per le bottiglie di aria fresca dal Canada

Un imprenditore canadese che per gioco ha aperto una start-up che vende l’aria fresca delle Montagne rocciose del Canada, ha visto il suo business crescere esponenzialmente contro ogni aspettativa, quando ha iniziato a importare il proprio prodotto nell’inquinatissima Cina.
Era iniziato tutto come gioco, una specie di presa in giro lanciata su eBay in un’asta con la base di partenza a 99 centesimi. Il prodotto è stato aggiudicato per 170 dollari e da li si è capita la possibilità di farne un business. 

Vitality Air sono delle lattine portatili di ossigeno che sono vendute al costo di 10 o 20 dollari a seconda della dimensione. L’azienda riempie enormi barattoli di aria compressa dalle Montagne Rocciose vicino Banff e Lake Louise, poi i contenitori vengono spediti in tutto il mondo. Il prodotto sta avendo un grandissimo successo, viste le gravi condizioni climatiche in Cina, e dopo il primo carico di 500 bottiglie l’azienda ha ricevuto altre richieste. Una cassa di quattromila bottiglie è appena partita per il Sol Levante, ma quasi tutto il suo contenuto è già stato prenotato.
Ad acquistare la Vitality Air è soprattutto chi vive nelle grandi città del nordest e nel sud della Cina, dove i livelli di inquinamento sono da emergenza.