Marine Le Pen: in Francia nessuna regione al Front National

Marine Le Pen non  conquista nemmeno una regione, la Francia dice no all’estrema destra. Dopo la vittoria al primo turno di domenica 6 dicembre, il Front National è stato sconfitto in tutte e tre le regioni dove aveva vinto precedentemente. Sette a cinque per i conservatori di Nicolas Sarkozy sui socialisti del presidente Francois Hollande, che riescono a recuperare il brutto risultato della scorsa settimana. Alta l’affluenza alle urne, di otto punti superiore del primo turno.

Marine Le Pen: in Francia nessuna regione al Front National

Sarkozy con i suoi Les Republicains (Lr) ha vinto in sette regioni, strappando ai socialisti la prestigiosa regione parigina, Ile-de-France e al Front National le tre regioni in cui era in corsa. Il centrodestra ha vinto anche in Normandia, Nord-Pas-de-Calais-Picardia, Alvernia-Rodano-Alpi, Provenza-Alpi Costa azzurra, Alsazia-Champagne-Ardenne-Lorena e nel Paese della Loira. I socialisti, che controllavano tutte e 13 le regioni meno una, mantengono Bretagna, Aquitania-Limousin Poitou-Charentes, Linguadoca-Rossiglione-Midi-Pirenei, Borgogna Francia-Contea, Centro Valle della Loira e, in alleanza con i nazionalisti, la Corsica.

Dopo il boom del primo turno il Front National esce quindi ridimensionato di fronte alla mobilitazione generale messa in campo per evitargli l’ascesa al vertice, che ha portato a un’affluenza alle urne di quasi otto punti maggiore rispetto al 6 dicembre, il 59% contro il 43%. Marine Le Pen ha ottenuto il 42% contro il 58% del rivale di Lr, Xavier Bertrand, nel nord; nella Provenza-Alpi-Costa Azzurra sua nipote Marion ha fatto poco meglio, con il 45% contro il 53,5% del conservatore Christian Estrosi, sindaco di Nizza. Nella terza regione in cui il Front National sperava di imporsi, l’Alsazia-Champagne-Ardenne-Loena, il candidato lepenista Florian Philippot si è fermato al 36,8% contro il 47,7% di Philippe Lichert del centrodestra.