Star Wars: per Carrie Fisher è Leila la vera eroina della saga

E’ stato lanciato proprio ieri il film fantascientifico Star Wars – Il Risveglio Della Forza ed è stato subito boom al botteghino: il film scritto e diretto da J.J.Abrams era uno di quelli più attesi di questo fine 2015. Si tratta della saga più celebre di tutti i tempi che unisce adulti e bambini che vede nel cast grandi attori quali Harrison Ford, Carrie Fisher ed il premio Oscar Lupita Nyong’o. Star Wars – Il Risveglio Della Forza è il settimo capitolo della saga di George Lucas ed è ambientato circa trent’anni dopo gli eventi de Il Ritorno Dello Jedi del 1983.

Star Wars: per Carrie Fisher è Leila la vera eroina della saga

Sul grande schermo, per l’occasione, torna Carrie Fisher nei panni della bellissima principessa Leila. Repubblica l’ha intervistata e l’attrice di Star Wars ha espresso il suo personale parere su quanto sia importante il suo personaggio paragonato a tutti gli altri della pellicola:

Non fosse stato per la lungimiranza di George Lucas non ci sarebbero mai state Sigourney Weaver in Alien e tante altre eroine. Leila ha lanciato, a mio avviso, una nuova generazione di giovani donne sicure di sé, senza paura, con cui ci si può identificare. (…) Guardiamo alla prima trilogia di Guerre Stellari: Han Solo non fa che schivare le responsabilità, mentre Luke Skywalker agonizza intorno alla propria crescita, è un eroe suo malgrado. Solo Leila ha gli attributi, impugna una spada laser e si fa avanti. Non è solo una principessa, ma una combattente per la libertà contro un impero tirannico. È una rivoluzionaria“.

Carrie Fisher, 60 anni il prossimo anno, ci tiene a sottolineare l’importanza della saga di George Lucas nella sua vita; nonostante la sua ampia carriera, l’attrice verrà ricordata maggiormente per il ruolo di Leila ma questo pare non darle fastidio, anzi, è stato un piacere per lei tornare a vestire i panni dell’eroina di Star Wars e rincontrare vecchi colleghi sul set, come Harrison Ford: “Non sarei tornata a interpretarla alla mia età se mi avesse dato fastidio. È bello essere lei. Forte e indipendente, tutto quello che avrei voluto essere quando la interpretai per la prima volta nel 1977. (…) Per quanto riguarda i miei colleghi, tutti abbiamo continuato a vederci nel corso degli ultimi 30 anni, quindi stare insieme è stato naturale“.

Aggiungi un commento!