Star Wars, Mel Brook già a lavoro per “Balle spaziali 2”

Mel Brooks ci riprova. Cavalcando l’onda di successo che sta riscuotendo negli Stati Uniti, e non solo, la nuova pellicola della saga di Star Wars, il regista americano sarebbe già a lavoro per il sequel della sua parodia “Balle Spaziali”, le cui riprese dovrebbero cominciare tra qualche giorno, all’inizio del 2016.

Il sito Nerdist.com è sicuro: mentre il nuovo capitolo di “Star Wars” registra il record nelle sale Usa incassando 238 milioni di dollari, Mel Brooks pensa a un sequel della parodia di “Balle Spaziali” del 1987. Il regista e attore 89enne sarebbe già al lavoro. Il sito anticipa anche il titolo della nuova pellicola: “Spaceballs: The Search For More Money“, ovvero “Balle Spaziali: alla ricerca di più denaro“, facendo così riferimento alla difficoltà di riuscire a ottenere i finanziamenti per poter portare avanti il sequel.
Qualche mese fa Mel aveva confessato l’intenzione di rifare la parodia con alcuni dei protagonisti: “Potrei ancora coinvolgere Daphne Zuniga e Rick Moranis se ha il piacere, e naturalmente ci sarei anche io“.

Nella pellicola dell’87 c’erano anche John Candy, Bill Pullman, John Hurt e Dick Van Patten. Mel Brooks pensa già al botteghino: “Anche se uscisse qualche mese dopo Star Wars il primo weekend andrebbe alla grande. E se fosse un flop e non recuperasse il budget chissene…“.
Le riprese dovrebbero cominciare tra qualche giorno, all’inizio del 2016.
In Italia già c’è un film intitolato “Balle spaziali 2 – La vendetta”, che in originale si intitola Martians Go Home, ma non è in alcun modo opera di Brooks né ha nulla a che fare con Balle spaziali.

Aggiungi un commento!