Test del sangue per scoprire nel DNA tracce di tumori

Un test del sangue per scoprire nel DNA tracce di tumori all’interno del nostro corpo. É questo l’obiettivo primario di una nuova azienda biotecnologica, nata dai laboratori della “Illumina” di San Diego, che ha alle spalle finanziamenti da 100 milioni di dollari,  con la sponsorizzazione di grandi nomi del calibro di Bill Gates e del fondatore di Amazon Jeff Bezos. Il test consisterà in una semplicissima analisi del sangue che come una “biopsia liquida” individuerà la comparsa di tumori nell’organismo anni prima che diano alcun sintomo.

La società, chiamata Grail e legata alla  di San Diego, ha spiegato che il suo obiettivo è mettere a punto una tecnologia capace di identificare i tumori nei primissimi stadi dello sviluppo sulla base dell’analisi del Dna, eseguita su una goccia di sangue. Gli esperti la definiscono “biopsia liquida”, molto simile alle analisi che permettono già da qualche tempo di studiare il DNA di un feto, semplicemente con un prelievo del sangue della mamma.

La messa a punto del test è iniziata 18 mesi fa. Secondo Jay Flatley, direttore esecutivo di “Illumina“, sarà necessario almeno un altro anno di ricerca e sviluppo prima che possa essere sperimentato da Grail. La nuova company si occuperà poi di testarlo su 300mila genomi dopo essersi consultata con la Food and Drug Administration statunitense per capire quali sono le prove necessarie affinché il nuovo strumento diagnostico riceva l’approvazione ufficiale all’uso. Il lavoro della Grail richiederà 2 anni e, a conti fatti, l’immissione sul mercato dovrebbe essere possibile entro il 2019. Il costo dovrebbe aggirarsi tra i 500 e i 1000 dollari.

Un test per scoprire prima lo sviluppo di tumori

I test del sangue per la diagnosi del cancro sono usati oggi in fase sperimentale, in persone già malate. Il passo successivo che si propone di compiere la Grail è identificare tumore e organo colpito senza biopsie, per coglierne la presenza nelle prime fasi del suo sviluppo.
Si preannuncia la nascita di un grande business rivoluzionario.Molte sono le aziende interessate. Nessuna di queste però ha alle spalle personaggi pubblici come Gates a Bezos e per questo, spiega Nature, la notizia della nascita di Grail ha fatto grande scalpore e attirato molti nuovi investitori.
Alcuni medici però manifestano le loro perplessità nel timore di cadere nella sovradiagnosi. A volte si sviluppano tumori nel corpo che regrediscono da soli e per i quali le cure sarebbero inutili.

Aggiungi un commento!