I microfoni di TgCom24 hanno raccolto la disperazione del padre della bambina uccisa a Benevento. Si tratta del papà della piccola Maria disgustato da quello che ha dovuto subire sua figlia: “Ho il cuore spezzato. Mia figlia era sempre serena e contenta. Vogliamo sapere chi è stato a violentare e uccidere Maria“.

Benevento, Maria bambina trovata morta nella piscina

Mario Ungureanu, e la moglie, sono il dolore fatto persona. Genitori della piccola maria, trovata morta, e denudata, in una piscina resort di San Salvatore Telesino, il Sannio. Chi sa parli“, dice l’uomo. Mentre sul giovane romeno Daniel, in stato di fermo visto che sono in corso le indagini per individuare l’uomo che ha ucciso la piccola Maria, il signor Ungureanu dichiara: “Come amico mi avrebbe dovuto chiamare, non penso altro“.

Bambina uccisa a Benevento, i risultati dell’autopsia

L’autopsia però ha rivelato qualcosa di inquietante, quello che più si temeva. La bambina è stata violentata prima di essere uccisa, gettata in piscina dove è morta per annegamento. Ora solo i risultati dei “tamponi” potranno stabilire a quando risale la violenza e se questa si è protatta nel tempo.

Intanto il legale della famiglia della bambina uccisa, Michele D’occhio, ha già dichiarato nei giorni scorsi che l’autopsia ha rivelato “dei graffi sulla schiena della bimba“.

Aggiungi un commento!