Elezioni comunali 2016, dubbi e incertezze: come si vota?

Elezioni comunali 2016. Il 5 giugno, i cittadini della maggior parte delle città italiane sono chiamati alle urne per votare il proprio sindaco. I seggi verranno aperti alle 7:00 e si finirà di votare alle ore 23:00 di questa domenica. Con il nostro voto potremo scegliere anche i presidenti e i consiglieri delle rispettive municipalità di appartenenza.

Elezioni comunali 2016: come si vota?

Lo scrutinio inizierà appena dopo le 23:00 di questa domenica 5 giugno, 2016. L’eventuale turno di ballottaggio, invece, si svolgerà domenica 19 giugno, sempre dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

Ovviamente per votare bisognerà recarsi al proprio seggio di appartenenza ed esibire tessera elettorale e documento di identità. Ad ogni cittadino saranno consegnate due schede: scheda azzurra per il sindaco e i consiglieri comunali; scheda arancione per i presidenti e i consiglieri di municipalità.

Per ognuna delle due schede sarà possibile effettuare tre modalità di voto:

– tracciando un segno su una delle liste il voto andrà automaticamente al candidato sindaco, o candidato presidente, collegato alla lista;

– tracciando un segno sul nome del candidato sindaco, o candidato presidente, senza indicare nessuna preferenza alle liste ad egli collegate, il voto andrà solo, ed esclusivamente, al candidato contrassegnato e non alle sue liste;

– se si desidera effettuare il voto disgiunto, sarà necessario tracciare un segno sia sul nome del candidato sindaco, o candidato presidente, sia sulla lista collegata ad un differente candidato.

E’ importante sottolineare che:

– le preferenze devono essere manifestate, esclusivamente, per candidati compresi nella lista votata;

– ogni elettore può manifestare non più di due voti di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale, o consigliere municipale; nel caso di espressione di due preferenze, queste devono necessariamente riguardare candidati di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza.

Fonte: Ministro degli Interni

Aggiungi un commento!