Raid Usa e iracheno a Falluja: uccisi 250 combattenti Is

Un raid aereo statunitense e iracheno avrebbero distrutto un convoglio di presunti militanti dell’Isis in fuga dalla città irachena di Fallujah, presa d’assalto domenica scorsa. Se i numeri dovessero essere confermati si tratterebbe dell’attacco più pesante mai registrato contro l’Isis.

Raid Usa Iraq contro Isis: 250 morti

250 i morti me attaccare i jihadisti in fuga diretti nelle aree controllate dal Califfato nei pressi del confine siriano. Il ministero della difesa di Baghdad ha anche diffuso un filmato, che trovate qui, in cui si vedono bombe cadere sugli obiettivi. Si vedono decine di camion prendere fuoco.

Tuttavia, anche se i jihadisti perdono i propri territori, questo non diminuisce la preoccupazione per gli attacchi all’estero compiuti in nome dell’Isis. Secondo quanto riportato dalla Bbc un gran numero di militanti in fuga si erano ritrovati nell’area di al-Ruwaila con il piano di attraversare il deserto fino alla cittadina in mano all’Isis di al-Qaim, nella provincia di Anbar, al confine siriano

Paura per la vendetta. Il rischio è proprio sulla terre di confine di Falluja, dove si temono vendette settarie dei liberatori sciiti contro la popolazione sunnita.

Aggiungi un commento!