Allarme attentato nella capitale, Isis: “Prima Parigi e poi Roma”

Dopo l’assalto di questa mattina nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, Francia, in cui un prete è stato sgozzato e ora si conta un ferito, la prossima ad essere minacciata pare sia Roma.

Allarme attentato Roma Isis

I terroristi che questa mattina sono entrati in Chiesa sono stati tutti uccisi dal blitz della Polizia. Dopo poco è arrivata la rivendicazione dell’attentato da parte dello stato islamico attraverso l’agenzia Aamaq, confermando che l’attacco è stato compiuto dai soldati del gruppo che “del gruppo che “hanno eseguito l’operazione in risposta agli appelli di prendere di mira i Paesi della Coalizione crociata”

Con il nome di “Nashir Political Service” è stato pubblicato sui social network un fotomontaggio della Torre Eiffel in fiamme con accanto il Colosseo e la scritta: “Prima Parigi e poi Roma“.

Sosteniamo tutti il nostro Stato Islamico. Taglieremo le teste e le gole dei miscredenti e a Roma alzeremo alta la nostra bandiera con le spade e con il nostro coraggio

Il messaggio prosegue e si evoca il nome del fondatore di al Qaida, Osama bin Laden: “Il nostro idolo lo sceicco Osama ci ha allevato quando eravamo piccoli ad essere lupi. L’occidente sta bombardando le nostre terre e con il fuoco brucia il nostro cibo. Queste sono le ragioni per azzannarvi“.

Aggiungi un commento!