Napoletani, italiani e il mondo intero porta Nizza nel cuore in queste ore. L’attentato avvenuto ieri intorno alle 22:30 sulla Promenade, mentre i francesi festeggiavano l’anniversario della presa della Bastiglia che li ha resi un popolo libero grazie agli ideali di Liberté, Egalité, Fraternité, ha provocato circa 84 vittime, più di 100 feriti di cui 18 molto gravi.

Attentato a Nizza: sopravvissuto giovane di Scafati
Dal profilo Facebook di Alessandro Albanese

Presente sul lungomare di Nizza, durante i festeggiamenti, anche un nostro conterraneo. Un giovane di Scafati residente in questa città. È un sopravvissuto. Si trovava a 300 metri di distanza dal luogo in cui gli attentatori stavano mietendo numerose vite umane.

Vivo per miracolo Alessandro Albanese che pubblica sul suo profilo Facebook: “Attacco terroristico a Nizza. Ero a 300 metri da dove è successo il tutto, sono stato investito da un mare di persone, Panico e paura, morti e feriti. Io sto bene ma tante altre persone no. Ho capito tante cose questa sera. FUCK TERRORISM“.

Quella che doveva essere una giornata di festa si è trasformata in un incubo. A testimoniare l’atmosfera serena prima dell’attentato è lo stesso Alessandro, che prima della carneficina, aveva pubblicato un selfie che riprendeva lui in primo piano e dietro la Promenade.

Poche ore dopo l’attentato Alessandro è inoltre riuscito a rassicurare amici e parenti. A lui non è successo nulla: “Sono riuscito a rientrare. Molti altri no, vi voglio bene“.

Aggiungi un commento!