Il Volo e Placido DomingoPlacido Domingo è uno dei tre tenori più famosi al mondo insieme allo scomparso Pavarotti e Carreras. Formavano un trio fantastico. Indimenticabile la loro esibizione durante i Mondiali di Calcio del 1990. Quelli si che erano delle ugole d’oro, e a tal proposito, proprio Domingo, ha da dire la sua su un altro trio di “tenorini”, stiamo parlando ovviamente de “Il Volo”, che stando alle sue parole perde quota anche se lui ne fa una questione di genere:

Ogni artista viene creato dal pubblico. È il pubblico che sceglie. Loro sono simpatici, hanno belle voci. Ma non sono cantanti d’opera, anche se nel loro repertorio di musical e canzoni hanno aggiunto delle arie. Potevano fare una carriera pop, diversa, invece hanno deciso di ispirarsi a noi tre, avevamo già oltre venticinque anni di carriera ciascuno quando ci siamo esibiti in trio. La nostra esperienza insieme è stata unica. Ma questi tre ragazzi non sono nati in una notte, lavorano già da qualche anno. E l’opera è un mondo importante ma piccolo, tutto ciò che può allargarne i confini ben venga. Andrebbe aumentata l’educazione musicale nelle scuole

Quindi Il Volo potrà dormire ancora sonni tranquilli. Non sono stati certo bocciati, ma Placido Domingo ha voluto sottolineare le differenze che ci sono rispetto a tenori come lui, e i suoi colleghi, rispetto ai vincitori di Sanremo 2015. Perché in fondo, dei tenori che partecipano al Festival della musica italiana è come commercializzare un genere che può tuttavia essere degno solo di un teatro. Comunque sia, i tenorini italiani, in qualche modo, anche loro cercano di rendere popolare un genere, proprio come hanno fatto i tre grandi tenori Domingo/Pavarotti/Carreras, attraverso le loro forti personalità.

Aggiungi un commento!