Omicidio a Catanzaro: ucciso avvocato penalista Francesco Pagliuso

Omicidio a Catanzaro: ucciso in un agguato un avvocato a Lamezia Terme. Si tratta dell’avvocato penalista Francesco Pagliuso di 43 anni. Guidava la sua automobile verso casa quando è stato freddato con alcuni colpi di pistola. Sul caso indagano i carabinieri.

Omicidio a Catanzaro: ucciso avvocato penalista Francesco Pagliuso
Foto: corriere.it

A riportare la notizia è ilLamentino.it. Le forze dell’ordine avrebbero trovato il suo corpo senza vita nella notte, avvertiti dai familiari dell’avvocato allarmati per il suo mancato rientro e per il fatto che non rispondesse al cellulare.

Chi era Francesco Pagliuso? Un avvocato molto conosciuto nell’ambiente forense. Il suo killer probabilmente conosceva le sue abitudini. L’avvocato era stato il legale di molti ndranghetisti lamentini: i Torcasio e i Giampà, prima del loro pentimento. Era anche l’avvocato di Franco Perri, imprenditore capo di un grande centro commerciale della Calabria. La Guardia di Finanza i mesi scorsi aveva sequestrato i suoi bene per un valore di 500 milioni di euro, in parte restituiti. Tra i suoi assistititi anche gli autori del duplice omicidio di Decollatura Domenico e Giovanni Mezzatesta, padre e figlio, responsabili del duplice omicidio di Francesco Iannazzo e Giovanni Vescio, avvenuto a marzo del 2013. Dopo l’agguato Mezzatesa sarebbe fuggito e la sua fuga, pare, sarebbe tata gestita proprio dall’avvocato Pagliuso.

Aggiungi un commento!