Il 2018 è alle porte e l’ultimo grave attentato è avvenuto a Kabul, in un centro culturale sciita dove almeno 40 persone hanno perso la vita.

Kabul, attentato suicida: il bilancio provvisorio è di 40 vittime

Un attentato suicida contro la sede del Tabian Media Center. Spiega il portavoce del viceministro degli Interni, Nasrat Rahimi, “L’obiettivo degli attacchi era il centro culturale, dove si stava svolgendo una cerimonia per ricordare il 38esimo anniversario dell’invasione sovietica dell’Afghanistan, quando c’è stata l’esplosione”. Nel centro è presente anche la sede dell’agenzia di stampa Voce Afgana.

Le vittime sono quasi tutti civili e i feriti almeno 30. Purtroppo il numero delle persone uccise è destinato a salire. Tra le vittime donne e bambini. Per ora pare che sia stata esclusa qualsiasi responsabilità dei talebani nell’attentato.

 

Aggiungi un commento!