Bari, ritrovati farmaci per la chemioterapia rubati

Purtroppo i medicinali ritrovati non possono essere più utilizziati per la chemioterapia. Rubati e abbandonati dallo scorso 17 maggio non possono essere più recuperati se non per lo smaltimento.

Bari. Un danno enorme e a discapito dei malati di cancro. Da poche ore è stata ritrovata una discarica di medicinali per la chemioterapia. Si tratta di merce rubata dal valore di 830mila euro che purtroppo non potrà essere riutilizzata. I cartoni contenenti farmaci sono stati trovati abbandonati a Bari, nel cortile di una villa in disuso nel rione Santo Spirito.

Farmaci rubati ritrovati a Bari

A fare la scoperta è stato il proprietario dell’immobile. Inizialmente ha creduto di trovarsi davanti ad una discarica illegale di rifiuti, ma una volta giunte le forze dell’ordine si è capito di trovarsi davanti ad una montagna di medicinali ormai inutilizzabili. Il carico apparteneva ad un camion di una ditta farmaceutica preso d’assalto lo scorso 17 maggio. L’uomo venne bloccato e costretto ad abbandonare il mezzo mentre percorreva la strada statale 16 in direzione di Foggia.

I malviventi fecero perdere le loro tracce e da quel momento in poi non si era più saputo nulla del carico di merce rubata. Purtroppo i medicinali non potranno essere recuperati a causa del deperimento e l’azienda farmaceutica dovrà obbligatoriamente smaltirli. Intanto proseguono le indagini per individuare i furfanti.

Bari, ritrovati farmaci per la chemioterapia rubati