Mancini: avrei voluto Victor Ruiz, il Napoli ha fatto un grande colpo

Il Napoli non molla e lo sa anche Mr. Mancini

 

Le speranze del Napoli di lottare per lo scudetto passano attraverso la gara di domani contro la Lazio. Ne è certo il tecnico del Manchester City, Roberto Mancini, il quale ha rilasciato un’intervista al quotidiano ‘Il Mattino’. L’ex tecnico dell’Inter, analizza così il match tra due delle più belle realtà del calcio italiano: Napoli-Lazio sarà una partita aperta a tutti i risultati. Gli azzurri giocano in casa e avranno il sostegno del pubblico: giocare al San Paolo è qualcosa di magico, sia da calciatore che da tecnico ho respirato un’atmosfera particolare a Fuorigrotta. La Lazio, però, è una squadra pericolosissima quando riparte: se ha spazi può fare male”.

Quasi impossibile non parlare di mercato, con il tecnico dei Citizen che è un grande estimatore di Hamsik, Cavani e Lavezzi: “L’uruguagio è un grande attaccante. L’avrei voluto quando allenavo l’Inter, ma poi non se ne fece nulla. Sta disputando una stagione straordinaria. Se lo vorrei al City? Vogliamo calciatori forti, ma è presto per dire quali. Nel Napoli anche Lavezzi ed Hamsik sono straordinari. Non solo per il contributo offensivo, ma perchè sono utili alla squadre anche in fase di ripiegamento. Sono tre attaccanti moderni. La maglia numero 10 al pocho? Non scherziamo. Maradona non potrà essere eguagliato. Victor Ruiz? L’abbiamo seguito molto attentamente. E’ un giovane molto interessante, di prospettiva e con grandi potenzialità. Avrei voluto portarlo al City, il Napoli ha fatto un grande colpo”.

Una battuta anche sul club, dal presidente De Laurentiis allo straordinario lavoro di Walter Mazzarri: “Il Napoli esprime un buon calcio. Il tecnico sta facendo un grande lavoro portando la squadra così in alto. La posizione in classifica è il frutto di una grande programmazione e ogni anno viene fatto un passo in avanti”. Secondo Mancini, quindi, per le prossime stagioni ci sono tutti i presupposti per ambire al tricolore.