Città fantasma da visitare in Cile

Per chi volesse intraprendere un viaggio in Cile, consigliamo di visitare un sito insolito per il turismo: Humberstone e Santa Laura.

Situate nel nord del paese, sono due ex raffinerie di salnitro che sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2005. Si trovano a 48 chilometri ad est dalla città di Iquique, nel deserto di Atacama, nella regione di Tarapacá.

Come molte altre città f antasma, anche Humberstone racconta una storia complessa. Inizialmente quella di una ricchezza spropositata, che gli abitanti trassero dal 1880 dallo sfruttamento del più grande giacimento di nitrato di potassio del mondo. E poi quella del crollo dell’attività mineraria con il conseguente abbandono della città.

Tutto ebbe inizio nel 1872 quando la Guillermo Wendell Nitrate Extraction Company iniziò i lavori nella zona di Santa Laura, quando la regione era ancora parte del Perù. Nello stesso anno James Thomas Humberstone fondò la "Peru Nitrate Company", a La Palma. Entrambe le aziende ebbero fortuna, e le città divennero in breve tempo città d’affari caratterizzate da incantevoli edifici in autentico stile inglese.

 

Nell’arco di pochi anni, il giro di affari di La Palma crebbe sempre di più, mentre la produzione di Santa Laura divenne sempre più ridotta, sino ad essere accorpata nella Tamarugal Nitrate Company nel 1903. Il modello economico crollò durante la Grande Depressione del 1929 .

Le vaste aree industriali furono così acquistate dalla COSATAN, Salitrera Compañía de Tarapacá y Antofagasta, nel 1934, che decise di ribattezzare La Palma in "Oficina Santiago Humberstone".

Il successo durò ancora pochi anni, poi l’abbandono nel 1960 a causa del rapido declino dell’azienda. L’intera area urbanizzata è stata abbandonata, nessuno passeggia più tra le strade di quella che è stata una delle città più ricche dei primi del Novecento. Sono diventati monumenti nazionali aperti al turismo e l’Unesco ha dichiarato il sito Patrimonio Mondiale dell'Umanità.