Scoperto il DNA dell’assassino di YARA

Probabile è stato individuato il DNA dell'assassino di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brambate di Sopra, in provincia di Bergamo, scomparsa il 25 novembre e trovata morta tre mesi dopo. 

Sul corpo della tredicenne della ragazzina sono stati ritrovati quattro diversi profili genetici, uno già scarto perchè forse solo prova di contaminazione. 

Il restante sono stati ritrovati su un indumento, lo stesso ritrovato sugli slip, e per gli investigatori è un dato molto importante. Un piccolo concreto passo in avanti anche se si è comunque lontani dalla soluzione del caso.

Oltre all'assassino ci sono comunque tracce di dna maschile e femminile. Sul guanto della tredicenne e sul giubbotto. 

Ma in questo caso è una traccia di DNA misto, della stessa Yara e delle istruttrici di ginnastica ritmica che sono estranee all'omicidio. Al momento gli investigatori anno esaminato oltre 2500 profili di Dna ma tutti hanno dato un esito negativo