Stupri tra Fano e Ibizia. Violenze sulle donne senza fine

Una quindicenne viene violentata in spiaggia durante la notte bianca di Fano. A Ibiza, una ragazza di 19 anni stuprata.

Tre ragazzine passeggiavano in spiaggia con altrettanti ragazzi durante la notte bianca a Fano. Lentamente una delle tre ragazze rallenta parlando da sola con questi tre giovani mentre le amiche si allontanano. Sembrava essere una situazione normale, invece non lo era. I tre ragazzi trascinano la quindicenne in spiaggia dell'Arzilla, dietro le cabine e la stuprano a turno.

 

Un abuso durato circa mezz'ora e avvenuto nella notte di sabato. Le amiche non si erano accorte della tragedia che si stava consumando. Se ne sono rese conto solo al ritorno della vittima che sotto choc è stata accompagnata all'ospedale dove i medici hanno confermato e accertato la violenza sessuale. 

 

La madre della minorenne ha sporto denuncia e i colpevoli già sono stati intercettati. Tre sedicenni di Città del Castello che erano in vacanza nel camping di Fano e di Torretta con le rispettive famiglie. 

 

E in spiaggia si consuma un altro atroce abuso. Una 19enne vicentina a Ibiza. La donna è stata aggredita all'uscita di una discoteca, strattonata e condotta in spiaggia dove è avvenuto lo stupro. Mentre l'uomo abusava di lei, un cpomplice verificava che non arrivasse nessuno per soccorrerla. La ragazza subito ha subito lanciato l'allarme appena rimasta sola, ma il colpevole non è stato ancora trovato. 

In vacanza con le amiche ovviamente è ritornata subito in Italia, ma le ricerca ad Ibiza non finiscono