Amy Winehouse è morta

Cronaca di una morte annunciata” è proprio il caso di dirlo in merito alla morte della cantante Amy Winehouse, famosa non soltanto per le sue doti canori e per le canzoni, ma anche per i suoi eccessi nell’uso di droghe e alcool.
La cantante britannica, nata a Enfield il 14 settembre 1983, è stata trovata morta nel suo appartamento a Camden Square, a nord di Londra, il 23 luglio alle 17, ora italiana, dalla polizia, avvisata dal pronto intervento.
Ancora da accertare le cause del decesso, anche se alcuni tabloid stanno avanzando l’ipotesi che Amy sia morta dopo aver ingerito un cocktail di farmaci e droghe. La polizia però cerca di frenare queste ipotesi perchè c’è ancora un’indagine in corso.  Naturalmente sotto schock la famiglia, gli amici e i fan che si sono riversati, appena saputa la notizia, sotto l’appartamento a Camden Square.

Amy Winehouse è morta all’eta di 27 anni come molti suoi colleghi degli anni precedenti: Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison e Kurt Cobain, anche se il paragone con loro, scusate la franchezza, sembra un po’ azzardato.

Comunque Amy resta una grande artista del nostro tempo e  non possiamo far altro che sperare che almeno adesso riposi in pace.

Ciao Amy !