Emma Marrone è riuscita a sconfiggere il cancro

Emma Marrone la cantante di origini pugliesi, sarà il nuovo volto della campagna dedicata alla prevenzione oncologica. Recentemente la finalista di Sanremo e vincitrice del reality game "Amici" ha raccontato la sua esperienza personale. Anni fa i medici le avevano diagnosticato un tumore all'utero.

Così racconta:"La neoplasia mi aveva preso utero e ovaie. Avevo fatto la Tac e la risonanza magnetica. Anche la ricerca dei marker nel sangue confermava la presenza di cellule tumorali. A quel punto non potevo più sfuggire".

 

La campagna anti-tumore sarà realizzata dall'agenzia 'Y2K di Rimini' per la fondazione ANT Italia Onlus. La ex concorrente di Amici ha subito un delicato intervento durato circa sette ore. I medici del Policlinico Umberto I di Roma sono riusciti a salvarla:"Non smetterò mai di ringraziare la dottoressa Marialuisa Framarino e lo staff di Ginecologia. Mi hanno accolto subito bene e mi hanno salvato la vita. Lei ce l’ha messa tutta per salvarmi le ovaie e l’utero".

 

La cantante ricorda che senza prevenzione è quasi impossibile sconfiggere questo male.

Cercalo prima che ti trovi. Fidati di me e pensa seriamente. Questo è il messaggio che sarà affidato alla voce di Emma, che sarà diffuso dalle prossime settimane su cui Emma ci mette la faccia senza alcun tornaconto economico.

 

Per chi è pronta a criticarla, Emma risponde subito: “Se lo faccio adesso è perché ci credo e voglio aiutare, se posso. Non ho bisogno di usare una malattia del genere per sponsorizzarmi. Nemmeno un mese fa è morta di tumore una mia giovane fan e altre sono in cura. Questo bisogna chiedersi: è normale, ancora oggi, che una ragazzina di 17 anni muoia di tumore in Italia?” La scoperta per Emma è arrivata a soli 25 anni a cui ha fatto seguito l’operazione d’urgenza al Policlinico Umberto I di Roma. L’intervento è durato sette ore ed Emma ancora oggi ricorda lo staff medico: “Non smetterò mai di ringraziare la dottoressa Marialuisa Framarino e lo staff di Ginecologia. Mi hanno accolto subito bene e mi hanno salvato la vita. Lei ce l’ha messa tutta per salvarmi le ovaie e l’utero. E c’è riuscita. Fortunatamente non c’è stato nemmeno bisogno di fare radio o chemioterapia, come invece mi era stato anticipato. Dopo l’intervento ho fatto di nuovo gli esami ed era sparito tutto.Nel sangue non era rimasto niente, come se il mio corpo avesse immediatamente reagito bene“.

 

Inoltre Maria De Filippi era al corrente di questa cosa, ma Emma ha sempre chiesto il silenzio per evitare favoritismi. Ora è felice, sembra spensierata ma la paura che il male possa ricomparire c'è sempre, perciò ha deciso di metterci la faccia: "Da quando sono scampata al male mi sento un po’ fortunata e un po’ missionaria nei confronti dei giovani. A loro dico: mi raccomando, non bisogna vergognarsi di andare dal medico. La prevenzione è importante. Avessi fatto più visite prima, magari avrei arginato il problema in maniera diversa"