Erasmo da Rotterdam (1536)

Erasmo da Rotterdam (Rotterdam, 1466/1469 – Basilea, 12 luglio 1536) è stato un teologo, umanista e filosofo olandese.

 

Firmò i suoi scritti con lo pseudonimo di Desiderius Erasmus. La sua opera più conosciuta è l'Elogio della follia, ed è considerato il maggiore esponente del movimento dell'Umanesimo cristiano.

 

Le informazioni sulla famiglia e sulla prima giovinezza di Erasmo si possono dedurre solo da scarsi indizi sparsi nei suoi scritti. Egli nacque a Rotterdam o a Gouda, in Olanda, allora territorio del Ducato di Borgogna, in un anno imprecisato tra il 1466 e il 1469, dalla relazione tra Margherita, una donna di Gouda figlia di un medico, e il prete Geert, i quali avevano già avuto qualche anno prima un altro figlio, Pieter. Anche se le convivenze più o meno mascherate di preti con donne erano relativamente diffuse,[1] tale circostanza fece però sì che Erasmo non amasse parlare delle proprie origini.

 

leggi tutto su wikipedia