Grande Fratello: televoto truccato. La RTI multata dall’Antitrust, la Marcuzzi difende

Guai seri per il reality Show Grande Fratello! Stavolta la casa più spiata d'Italia è stata messa sotto osservazione proprio dall'occhio vigile dell'Antitrust che ha multato la RTI di 60 milioni di euro. Il televoto di questa edizione era al quanto sospetto, infatti secondo quanto riportato nei giorni scorsi, la RTI non avrebbe informato adeguatamente i cittadini in merito al televoto, e non ha informato sull'alterazione dei voti provenienti di call center, insomma ha fatto finta di nulla.

Tale comportamento non è stato gradito dalla Codacons che ha esposto l'ennesima denuncia, appunto, all'Antitrust nei confronti del GF andando a buon fine. Il presidente della Codacons ha dichiarato: "E’ la prova che avevamo ragione. Le reti televisive devono informare chiaramente i telespettatori circa il rischio di alterazione dei voti da parte dei call center. A nostro avviso, è impossibile escludere con certezza gli operatori specializzati dal televoto: proprio per questo tale sistema di voto andrebbe eliminato del tutto dai programmi televisivi".

Il comunicato dell'Antitrast è il seguente:

Avuto poi specifico riguardo alla contestazione sulla puntata del 7 marzo 2011 si rileva che l’informazione sulla duplicazione della sessione di voto doveva essere fornita ai telespettatori in modo adeguato. Infatti la scelta di una doppia sessione di voto ha permesso di incidere significativamente sul risultato parziale del televoto, vanificando il voto già manifestato dagli utenti fino alla prima sessione in quanto ha permesso ai telespettatori e, in particolar modo, ai più appassionati, di superare il limite di 100 voti previsto per singola sessione

Non poteva però mancare l'intervento della conduttrice 'Alessia Marcuzzi', la qual mezzo facebook è subito intervenuta per proteggere il format: "VI RIPETO,NON CONDURREI MAI UN PROGRAMMA SE FOSSE TRUCCATO…e lo dico con fermezza perche’ so che il gf e’ assolutamente limpido. Detto questo,mi sto informando dell’accaduto e vi mando un messaggio preciso appena so qualcosa di certo"