Oggi apre l’Hard Rock di Firenze, inaugurato dai Simple Minds

Oggi, 4 luglio a Firenze, nell’anno del suo quarantesimo anniversario, apre un nuovo Hard Rock Cafe, il terzo in Italia  dopo quelli di Roma e Venezia.

 

Il locale si trova via Brunelleschi n°1 (alle spalle di Piazza della Repubblica) nell’ex cinema Gambrinus, e per l’occasione, nella stessa piazza si svolgerà uno degli eventi più attesi dell’estate fiorentina, il concerto (gratuito) dei Simple Minds, la mitica rock band di Glasgow, capitanata da Jim Kerr .

 

La serata vede in programma anche il live dei Marla Singer (intorno alle 20) e il Guitar Smah Up ovvero alcuni personaggi protagonisti del rock italiano e Internazionale tra cui naturalmente non mancheranno i Litfiba (che si trovano proprio nella loro città) e James Walsh degli Starsailor che distruggeranno delle chitarre che poi saranno esposte tra le memorabilia all’interno del locale insieme, tra le altre, alla giacca indossata da John Lennon in “How I Won The War”, la maglietta di Jimi Hendrix del concerto all'Imperial College di Londra del 1967.

 

L’Hard Rock Cafe  è una catena di ristoranti tematici fondata nel 1971 a Londra. Il marchio è poi diventato celeberrimo in tutto il mondo grazie all'ampia diffusione dei Cafes, che sono circa 150 in 53 paesi del mondo.
Il successo che stà dietro all’ Hard Rock, non è tanto la cucina, ma bensì l'immensa collezione (circa 85.000 pezzi) di oggetti appartenuti a grandi personalità del mondo musicale che ogni singolo Cafe ospita in parte.

 

Tra i più illustri oggetti esposti vi sono le chitarre di Paul Stanley, John Lennon, George Harrison, Elvis Presley, Jimi Hendrix, Eric Clapton, Jimmy Page, Lou Reed, Johnny Cash, Angus Young, Pete Townshend, B.B. King, i pantaloni di Jim Morrison e Freddie Mercury, abiti di scena di Elton John, Madonna e Prince, più innumerevoli batterie, dischi d'oro e di platino, spartiti scritti a mano, poster, manifesti e perfino due porte, quella degli studi di Abbey Road e quella del numero 3 di Savile Road a Londra, entrambe legate ai Beatles.

 

Nel corso degli anni il nome Hard Rock è diventato sempre più conosciuto e i locali sempre più frequentati, quindi la società ha deciso di mettersi al passo, creando una serie di gadget e souvenir personalizzati che spaziano dalle spillette ai giubbotti in pelle. Si dice che la famosa maglietta bianca con il marchio e la città dell'Hard Rock Cafe dove è stata comprata sia il souvenir più venduto al mondo, con dieci milioni di magliette vendute ogni anno. Stelle del calibro di Elton John, Aerosmith, Chuck Berry e Sting hanno cantato nei ristoranti.