Omicidio Agresta: Gioia Tauro consigliere Pdl con una lettera saluta la giovane Francesca

Gioia Tauro (Reggio Calabria) 3 luglio 2011 – Francesca Agresta, una ragazza di soli 24 anni in procinto di sposarsi è stata uccisa dal padre naturale, Giovanni Ruggiero pensionato di 83 anni. Dopo aver commesso l'atroce omicidio si è costituito ai Carabinieri del luogo.

L'ha colpita con diverse coltellata e ha confessato di aver lasciato il corpo della ragazza in località S. Elia a Palmi, dove i carabinieri effettivamente hanno rinvenuto il corpo

 

 

Probabilmente il gesto è stato dettato da interessi economici, ma gli investigatori stanno ancora indagando per far chiarezza.

 

Intanto Anna Maria Stanganelli, consigliere del Pdl di Gioia Tauro, ricorda la povera ragazza indirizzandole una lettera che così recita:

 

Ciao Francesca … mi piace ricordarti quando, appena quindicenne , preoccupata per le versioni di latino e greco, venivi da mia madre a chiedere chiarimenti e la grande gioia che provavi quando le interrogazioni si attestavano sull’otto. Questo e’ il ricordo che tutti dovrebbero conservare di te… La Francesca bambina, quando ignara del futuro crudele , sorridevi per le piccole conquiste scolastiche. Sei cresciuta troppo in fretta, forse perche’ nessuno ha compreso di quanto amore tu avessi bisogno e di quanto ti sentissi sola. Ho appena letto  un tuo commento su facebook.

 

All’ una di notte scrivevi: “quando non hai niente, non hai niente da perdere! “.. Siamo tutti un po’ colpevoli perche’ a volte sfuggiamo a quelle cose che per un attimo sembrano insignificanti ma che hanno in realtà un valore immenso. Forse il tuo commento era un presagio di quello che da li a poco sarebbe accaduto. E noi rimaniamo con il grande dolore di non aver compreso.

Ciao Francesca. Gesu’ raccogliera’ le tue sofferenze e ti stringera’ tra le sue braccia nelle praterie celesti.