Napoli calciomercato: Rossi idea concreta

Un paio di giorni fa Aurelio De Laurentis, presidente del Napoli, aveva dichiarato di aver contattato Giuseppe Rossi a telefono per capire se l'italo-americano avesse intenzione di ritornare in Italia. Sembrava più una provocazione (De Laurentis in questo è un maestro), invece le intezioni del produttore cinematografico sono serie. Il 22 agosto il Napoli è impegnato nel 'Trofeo Gamper' a Barcellona contro i campioni d'Europa, e sfruttando l'occasione si incontreranno i dirigenti dei partenopei e quelli del Villareal, proprietario del cartellino dell'attaccante della Nazionale, per capire quanto è fattibile l'operazione.

 

Il presidente del 'Sottomarino Giallo', Fernando Roig, valuta Pepito sui 30 milioni di euro e non intende smuoversi da quella valutazione (la Juventus ne sa qualcosa). Il Napoli ha la disponibilità economica per far fronte a un tale esborso e sarebbe disposto ad aspettare l'arrivo del giocatore anche a gennaio o addirittura nel prossimo giugno. Se invece qualche club fosse disposto a pagare la clausola rescissoria di Lavezzi, pari a 31 milioni di euro, l'affare si potrebbe chiudere subito. Il vero problema è l'ingaggio che Rossi chiederebbe (circa 3,5 milioni di euro) superiore al tetto stipendi che il club partenopeo ha fissato, ovvero di poco superiore ai 2 milioni.