Champions League: L’Inter espugna Mosca

MOSCA – La cura Ranieri funziona! Il tecnico romano, che ha preso il posto dell'esonerato Gasperini, dopo la prima vittoria in campionato a Bologna, esce con i tre punti anche dallo stadio Luzhiniki di Mosca, battendo il CSKA per 2-3 in una partita che fa e disfa per poi recuperarla nel finale. Dopo solo sei minuti di gioco i nerazzurri passano in vantaggio, sul calcio d'angolo di Alvarez, Lucio si trova tutto solo in area e batte a rete indisturbato. Al 24' l'Inter trova il raddoppio, con Pazzini pronto a insaccare dopo un assist di Nagatomo. Una partita che sembra in discesa, ma è solo un illusione. Allo scadere del primo tempo i russi accorciano con una punizione di Dzagoev che sorprende J. Cesar (piazzato malamente tra i pali).

Nella secondo tempo il CSKA cerca in tutti i modi il pareggio attaccando costantemente l'area avversaria. Ranieri perde subito al quinto minuto Pazzini, costretto ad uscire per un problema alla caviglia, entra al suo posto Zarate che risulterà decisivo. Al 33' arriva la doccia fredda, Vagner Love trova il pareggio saltando Lucio e battendo J. Cesar sul suo palo. Ma dura solo un minuto la felicità de russi, grazie a uno splendido sinistro da fuori di Mauro Zarate che consegna il vantaggio all'Inter e tre preziosissimi punti.

 

TABELLINO

CSKA Mosca (4-4-2): Galubov; Nababkin, V. Berezutski, Ignashevic, A. Berezutski; Oliseh, Aldonin, Dzagoev, Mamaev (67' Tosic); Doumbia, Vagner Love. Allenatore: Slutski

Inter (4-3-1-2): J. Cesar; Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu (92' Crisetig); Zanetti, Cambiasso, Obi; Alvarez (84' Jonathan); Milito, Pazzini (50' Zarate). Allenatore: Ranieri

Arbitro: Thomson (Scozia)

Ammoniti: Obi e Cambiasso (I)