Il Minneapolis Institute of Art restituisce all’Italia un cratere greco del V secolo a.C.

Il Minneapolis Institute of Art ha acconsentito alla restituzione di un cratere a volute greco, a figure rosse, risalente al V secolo a.C. acquistato dal museo nel 1983. Il vaso sembra possa essere attribuito al "Pittore di Methyse" di cui si conosco circa 20 vasi. La scena è animata dal Dioniso seguito da satiri e menadi. Il cratere, recipiente usato per mescere vino e acqua, probabilmente proviene dall'area archeologica di Rutigliano (BA). 

Per ora non è stata ancora fissata la data di consegna da parte del museo. Il cratere secondo l'analisi condotte presso l'Università La sapienza di Roma, è lo stesso raffigurato nelle fotografie sequestrate durante un indagine del 1995 condotta dal Comando dei Carabinieri per la tutela del Patrimonio Culturale.

Il trasferimento del cratere fa parte della politica del museo di mantenere una certa trasparenza nonché nel mantenimento e nello sviluppo delle collezioni dello stesso. Soddisfazione in Italia, soprattutto per il ministro dei beni culturali Galan che si auspica la possibilità di intraprendere al più presto collaborazioni culturali con in museo di Minneapolis.