Marco Travaglio ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”

Marco Travaglio è tornato stasera in tv, ospite di Fabio Fazio a "Che tempo che fa" su Raitre. L'ospite non ha dato grosse anticipazioni sulle puntate di "comizi d'amore", il nuovo progetto di Santoro che andrà in onda da ottobre sulla multipiattaforma internet-radio-digitale, dichiarando: "Lui ha parlato di fine ottobre, ma non ha ancora annunciato la data. E' molto difficile per il contesto in cui nasce, un mercato sempre meno libero. Pensiamo alla Rai, che gioca contro se stessa, rinunciando a programmi che le davano un sacco di soldi. Spariscono soldi che vanno alla concorrenza e mi scuso per il termine che è una bestemmia".

Il presentatore annota: "Sono cresciuto con l'idea che la Rai è di tutti e quindi ci devono stare tutti. Se è uno spazio vuoto è inutile. Spero che questa trasmissione riesca sempre a dare voce a coloro che noi pubblico eravamo abituati a vedere nella nostra tv, quella pubblica". Nel suo classico originale monologo, Marco Travaglio dice la sua sulla politica economica del Governo riuscendo a fare un ottimo elenco di spese inutili che si potrebbero tagliare per superare la crisi. Fra di esse colloca la TAV!

Nelle conclusioni Travaglio non rinuncia al suo tocco di pungente ed efficace ironia: "Hanno persino detto aumentiamo l'iva per non aumentare le tasse… che è come dire per non darti un calcio nel sedere, ti do un calcio in cu**!"