Rugby World Cup 2011: Australia troppo forte, Italia ko

 

NUOVA ZELANDA – Niente da fare per l'Italia del rugby, che nella prima partita del girone C dei campionati mondiali si è dovuta inchinare alla superiorità dell'Australia con il punteggio di 32-6. Gli azzurri del tecnico Nick Mallet hanno mostrato, nonostante la sconfitta, nel primo tempo un ottimo gioco chiudendo la prima frazione in parità per 6-6 con due piazzati di Mirko Bergamasco e dell'apertura gialloverde Quade Cooper. Nella riprese per la Nazionale non c'è più niente da fare, l'Australia già nei primi minuti realizza una meta con Alexander portando in vantaggio i suoi. L'Italia a questo punto crolla, nel giro di un quarto d'ora gli australiani segnano altre tre mete con Ashley, Cooper e il giovane talento O'Connor chiudendo di fatto la partita.

 

Adesso gli uomini di Nick Mallet torneranno in campo martedì 20 settembre a Nelson alle ore 9:30 per la seconda giornata della pool C contro la Russia. Nello stesso girone dell'Italia, stamattina l'Irlanda ha superato gli Stati Uniti con il punteggio di 22-10. Nel girone A Francia – Giappone 47-21; girone B Scozia – Romania 34-24, Argentina – Inghilterra 9-13; Girone D Fiji – Namibia 49-25.