Serie A: Milan e Inter vincono, Napoli pareggia!

MILAN – CESENA 1-0

Il Milan aveva bisogno dei 3 punti per risalire la classificaIl successo arrivato contro un buon cesena. Il match inizia forte con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Al 4' Seedorf calcia trovando l'opposizione di Von Bergen che devia in angolo. Dall'angolo che scaturisce il gol del milan. E' proprio Clarence a violare la porta di Ravaglia con un tiro che si spegne nel sette dopo che il portiere cesenate era riuscito appena a toccare la sfera. Alla fine dei primi 45' il risultato rimane 1-0. Nella ripresa, i rossoneri spingono alla ricerca del gol e ci vanno molto vicini con El Sharaawy al 49'. Nel finale l'entusiasmo e le forze in casa cesenate vanno spegnendosi e il Milan non deve fare altro che controllare. Una vittoria importante per l'ambiente rossonero che ritrova i 3 punti in un momento molto delicato. Il dato positivo da segnalare è non aver subito gol, cosa che non accadeva nelle precedenti gare. Una difesa troppo confusionaria!

MILAN: Abbiati; Abate, Thiago Silva, Yepes, Taiwo (51' Zambrotta); Nocerino, Van Bommel, Seedorf; Emanuelson; Cassano (82' Inzaghi), El Shaarawy (66' Aquilani). All. Allegri.
CESENA: Ravaglia; Comotto, Von Bergen, Rodriguez, Rossi (79' Colucci); Martinez (46' Ghezzal), Parolo, Guana, Martinho; Candreva (46' Eder); Mutu. All. Giampaolo.
Arbitro: Giannoccaro.
Ammoniti: Guana, Taiwo, Yepes, Seedorf.
Marcatore: 5' Seedorf (M).

NAPOLI – FIORENTINA 0-0

Napoli e Fiorentina non vanno oltre lo 0-0 nell’anticipo del sabato sera. Dopo un inizio non granché bello, la Fiorentina trova la quadratura del cerchio imponendo alla partita un ritmo e facendo possesso palla a centrocampo. A mettere in difficoltà la retroguardia del Napoli sono soprattutto i guizzi di Jovetic e le corse di Cerci sulla destra. Lavezzi fa più fumo che arrosto, Hamsik non punge, e Cavani non riesce a  incidere come sa fare. Solo nel secondo tempo il Napoli riprende fiducia e costruisce cinque palle-gol nel giro di 7’, complice anche il naturale appannamento di una Fiorentina che ha speso tanto nella prima metà di gara. Da segnalare un rigore non concesso per un tocco con il braccio in area di Pasqual. Al di la questo episodio lo 0-0 è il risultato più giusto.

NAPOLI: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Fideleff (54' Aronica); Zuniga, Inler, Gargano, Dossena (72' Pandev); Hamsik, Lavezzi (81' Santana); Cavani. All. Mazzarri.
FIORENTINA: Boruc; Cassani, Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo (88' Lazzari), Munari (78' Kharja); Cerci, Jovetic, Vargas (68' Romulo). All. Mihajlovic.
Arbitro: Valeri.
Ammoniti: Inler, Vargas, Hamsik, Behrami, Montolivo.

BOLOGNA – INTER  3-1

Parte con una vittoria la prima di Claudio Ranieri sulla panchina dell'Inter. L’Inter torna a 4 in difesa, ma le amnesie restano come dimostra il liscio di Lucio ai secondi iniziali della partita. La prima palla gol del match arriva sul destro di Samuel. Il Bologna colpisce in contropiede. L’Inter cresce, mentre il Bologna arretra troppo il baricentro del centrocampo. Al 39' l'inter passa in vantaggio, Pazzini  si coordina al limite dell’area ed esplode un destro rasoterra che inganna Gillet. Al 65’, Julio Cesar vola sotto il sette a neutralizzare la pennellata di Ramirez salvando il risultato, ma sul successivo corner Tagliavento decreta la massima punizione per un fallo di Samuel su Diamanti. Lo stesso attaccante tira il rigore e non sbaglia. Ranieri al 74’ inserisce Milito per un Forlan. El Principe impiega solamente sei minuti per decidere l’incontro andandosi a prendere un calcio di rigore subendo fallo da Morleo. Dal dischetto il bomber nerazzurro non sbaglia. Con l’uomo in meno (espulsione di Morleo) e sotto di un gol, il Bologna si riversa comunque in attacco ma a tre minuti dal novantesimo Lucio segna il gol del 3-1 e chiude di fatto la partita.

BOLOGNA: Gillet (70' Agliardi); Casarini, Portanova, Antonsson, Morleo; Perez, Mudingayi, Konè; Ramirez (79' Krhin), Diamanti; Di Vaio (64' Acquafresca). All. Bisoli.
INTER: Julio Cesar; Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu; Coutinho (56' Jonathan), Zanetti, Cambiasso, Obi (64' Muntari); Pazzini, Forlan (71' Milito). All. Ranieri.
Arbitro: Tagliavento.
Ammoniti: Coutinho, Perez.
Espulso: 80' Morleo (B).
Marcatori: 39' Pazzini (I), 66' rig. Diamanti (B), 81' rig. Milito (I), 87' Lucio (I).