Anticipi Serie A 10/a giornata: Milan solo in vetta, perde il Napoli

Nei due anticipi pomeridiani di Serie A, il Catania è promossa come ammazza-grandi. Infatti dopo la vittoria con l'Inter e i pareggi con Juve, Lazio e Fiorentina, è il Napoli che deve cedere i tre punti al Massimino. Nonostante il Napoli sia passato in vantaggio con Cavani dopo appena 29 secondi, che mette in rete un ottimo cross di Dossena dalla sinistra. Il pareggio del Catania arriva al 26' con Marchese, che mette batte De Sanctis dopo un azione confusa nell'area partenopea. La svolta della partita però arriva al 44' quando Santana riceve il secondo giallo. Obbligatorio il rosso e Napoli in dieci per tutto il secondo tempo. 4' minuto della ripresa arriva il sorpasso del Catania. Ricchiuti lavora un buon pallone sulla sinistra, preciso il cross per Bergessio che deve solo appoggiare la palla in rete di testa. Il Napoli subito il colpo si riversa in avanti ma vani sono i tentativi per portare almeno un punto a casa. Clamoroso il salvataggio di Spolli sulla linea su conclusione di Dzemaili. CATANIA- NAPOLI 2-1

Il Milan raggiunge la vetta provvisoria della classifica, aspettando l'esito del derby d'Italia nonché i risultati di domani di Lazio e Udinese. All'Olimpico la squadra di Allegri si impone per 3 reti a 2. Il match si apre con la bella stretta di mano tra Tassotti e Luis Enrique, gesto che chiarisce per sempre la famosa gomitata che l'attuale vice allenatore del Milan, rifilò allo spagnolo nella partita del mondiale statunitense del '94. I rossoneri vanno in vantaggio al '18 con Ibrahimovic che realizza su cross di Aquilani. Pareggio della Roma al '29 con Burdisso, che su calcio d'angolo mette in rete di testa. Passano 2 minuti ed a riportare il Milan in vantaggio ci pensa Alessandro Nesta, anche lui su calcio d'angolo. Nel secondo tempo il Milan continua ad avere il pallino del gioco nelle mani ed infatti la squadra rossonera trova il 3 a 1 al 34', con la doppietta di Ibra, che rsegna sempre su cross d'Aquilani. La Roma tenta invano di ristabilire la parità, ma a nulla servono il 3 a 2 di Bojan ,al 43', e l'espulsione di Allegri, particolarmente nervoso nel finale del match. ROMA-MILAN 2-3

Classifica: Milan 17 punti, Juventus 16, Lazio e Udinese 15, Napoli e Catania 14, Cagliari 13, Genoa 12, Roma 11, Palermo e Siena 10, Fiorentina Atalanta Parma e Chievo 9, Inter 8, Bologna 7, Novara 6, Lecce 4 , Cesena 3.